top of page

SUPERBONUS 110% IN SCADENZA. COSA FARE PER CHI HA GIÀ INIZIATO I LAVORI E PER CHI VUOLE AVVIARLI

Ancora pochi mesi, quattro per l’esattezza, per poter usufruire del Superbonus con aliquota al 110% o al 90%. Infatti, a meno di ulteriori novità nella legge di Bilancio, a gennaio 2024 l’incentivazione si abbasserà al 70% (fatta eccezione per gli edifici a rischio sismico).


addio superbonus 110%

Da gennaio 2024 diremo addio al Superbonus 110%, il governo infatti ha deciso di ridurre le detrazioni per il risparmio energetico e lavori sulla casa passando al 70% (da confermare ancora). Questa riduzione dell’aliquota non impatterà su chi ha già fatto partire il cantiere ma non riuscirà a portare a termine i lavori entro l’anno corrente. Infatti, ai fini dell’agevolazione, conta solo la data del pagamento.

Rimane comunque l’obbligo di concludere i lavori per maturare la relativa detrazione, anche se l’Agenzia delle entrate non ha indicato un termine specifico. Concorre in capo all’Enea l’obbligo di indicare all’ente entro 5 anni i dati di chi ha avviato la pratica di Superbonus senza però averla conclusa.


Per condomini e prime case che ad oggi usufruiscono del superbonus al 90%, se ci dovessero essere lavori successivi al 31 dicembre 2023, con fattura ovviamente successiva a quella data, il bonus scenderebbe al quindi al 70%. Mentre per gli immobili che usufruiscono del bonus 110%, verranno applicate le aliquote ordinarie dei bonus casa o ecobonus (50% e 65%) a seconda della tipologia di lavori effettuati.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page