top of page

Mantenere freschi gli attici in estate: i migliori trucchi



Affrontare le calde estati richiede un approccio oculato al sempre più torrido caldo e tra le precauzioni da adottare vi è anche il mantenimento di temperature accettabili negli attici, evitando l'effetto forno bollente.

Vediamo insieme alcuni trucchi semplici per mantenere freschi i nostri attici.


Come mantenere fresco un attico?


L'attico rappresenta uno spazio dedicato al relax e alla bellezza estetica, un ambiente di solito piacevole da vivere grazie alla sua abbondante luce e alla brezza che lo attraversa a causa della sua elevata posizione.

Tuttavia, per godere appieno di quest'ambiente, è importante controllare sia la quantità di luce naturale sia la freschezza dell'aria, in modo da non rimanere completamente esposti agli agenti atmosferici.

Per sfruttare al massimo gli elementi che caratterizzano l'identità dell'attico, è fondamentale tenere conto dei fattori naturali. Ecco alcune strategie per evitare un aumento eccessivo della temperatura e rendere l'ambiente più confortevole:

  • Installare irrigatori o diffusori d'aria per abbassare la temperatura.

  • Rinfrescare il terrazzo con un sistema di nebulizzazione, che vaporizza piccole gocce d'acqua riducendo la secchezza dell'aria (vi sono kit fai-da-te economici e facili da creare).

  • Montare un ventilatore a parete per favorire la circolazione dell'aria.

Oltre all'installazione di questi dispositivi, la natura stessa può essere un valido alleato nel raffreddare l'ambiente intorno a noi. L'aggiunta di piante come l'aloe vera o le palme di areca può ridurre significativamente l'aridità dell'attico, grazie alla loro capacità intrinseca di produrre elevate quantità di ossigeno e assorbire monossido di carbonio.

Inoltre, un'ultima considerazione da non trascurare è l'utilizzo di tessuti leggeri e traspiranti, come il cotone, che sono ideali per affrontare temperature elevate.


Una volta scelto il metodo più adatto alle proprie esigenze per gestire la temperatura dell'aria, è importante affrontare il secondo elemento, ossia la luce naturale.

Durante i mesi più caldi dell'anno, un'eccessiva esposizione alla luce naturale può risultare fastidiosa. Per questo motivo, sono stati sviluppati prodotti appositamente progettati per limitare l'ingresso del sole e garantire la presenza di zone d'ombra.

Ogni attico avrà caratteristiche specifiche che determineranno la scelta di una soluzione rispetto ad un'altra, ma tra le opzioni più versatili e utilizzate troviamo le pergole in giunco, gli ombrelloni e i parasole.


In conclusione, mantenere un attico fresco durante le estati torride richiede un approccio oculato che tenga conto sia della temperatura dell'aria che della gestione della luce naturale.


Se desideri scoprire ulteriori consigli e approfondimenti su come mantenere fresco un attico, o se ne conosci degli altri, continua a seguire questo blog e scrivici!

Troverai informazioni utili per goderti al meglio il tuo spazio esterno durante le calde giornate estive.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page